Get more exposure for your business with the new HTML5 flipbooks. Learn more

15. Reggina-Benevento 0-2

areavipamaranto


Published on December 1, 2014

Lillo Foti, VO PURU CUNTU? REGGIO CALABRIA – E sono nove (sconfitte). La Reggina lascia strada anche al Benevento: finisce 2-0 per i sanniti. Tortelli sceglie il 5-3-2 ma i piani saltano subito. Il Benevento parte forte ed al 2’ è già in vantaggio con Alfageme che sfrutta un assist di Campagnacci dopo un errore colossale di Armellino che ha praticamente lanciato l’ex attaccante amaranto. La partita appena iniziata è praticamente già finita. La Reggina non ha la forza di reagire ed al 30’ subisce il colpo del k.o. con Scognamillo che, libero da marcature, di testa supera Kovacsik su cross di Mazzeo. La squadra di Brini, ottimo allenatore, sfiora il tris al 34’ con Eusepi che scheggia la traversa. Tortelli inserisce Masini ed Ammirati per Perrone ed Aquino ma cambiando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia. Nemmeno quando il Benevento resta in dieci, al 47’ espulso Alfageme. Entrano anche Kanoute per Eusepi e Viola per Salandria, restano da segnalare due contropiede: Mazzeo calcia su Kovacsik (68’), Louzada spara fuori (71’). A fine gara conferenza stampa fiume di Foti (contestato duramente dalla tifoseria). In sintesi: «Con la Reggina ha dato soldi a tutti, a me per primo, anche a quelli che oggi contestano. Di Michele rescinderà il contratto. Tra stasera e domani valuterò la situazione tecnica, mi fido di Tortelli ma devo decidere. La Reggina si salverà, a gennaio non andrà via nessuno, ma arriveranno tre o quattro giocatori». Momenti di tensione in tribuna per Foti Il capitano, in genere, è l’ultimo che abbandona la nave quando sta affondando. In pure stile Schettino, David Di Michele ha deciso di abbandonare la nave amaranto alla deriva. In lui erano riposte le speranze della tifoseria per uscire da questo baratro, il capitano, l’umo d’esperienza che avrebbe dovuto trainare il gruppo. Oggi il capitano ha rescisso il contratto con la Reggina. Lui che aveva infiammato i l “Granillo” finisce ingloriosamente la sua carriera trasformandosi da Re David in Di Michele Schettino. Marcatori: Alfageme 2 ’, Scognamillo 30’ REGGINA: Kovacsik, Ungaro, Karagounis, Crescenzi, Armellino, Perrone (Ma- sini 46’), Aquino (Ammirati 46’), Maimone, Louzada, Insigne, Salandria (Viola 64’). All. Tortelli BENEVENTO: Pane, Padella, Pezzi, Agyei, Lucioni, Scognamillo, Campagnacci (D’Angelo 90’), Vitiello, Eusepi (Kanoute 57’), Mazzeo, Alfageme. All. Brini Arbitro: Serra di Torino Note: espulso Alfageme 47’. Ammoniti: Padella. Recuperi: 1’ più 3’